Cori

Coro della scuola di musica Antonio Vivaldi (Italia)

Note InsoliteCORIandoliIl gruppo che si esibirà oggi è formato dall’unione di due cori giovanili: il Coro Note di Passaggio composto da ragazzi e ragazze delle scuole medie ed il coro Note Insolite composto da ragazzi e ragazze frequentanti le scuole superiori. Ambedue i cori fanno parte della scuola di Musica in lingua italiana Antonio Vivaldi di Bolzano. Alterna brani polifonici moderni, classici e didattici e, oltre ad esecuzioni autonome, collabora con classi di vari strumenti della Scuola. Partecipa regolarmente alle manifestazioni “Si tu poti” (per la raccolta fondi di beneficenza) e “Maratona Telethon”. Ha partecipato all’allestimento dell’opera “Nina pazza per amore” ed al musical “Cenerantola”. Nel 2016 ha preso parte al concerto monografico su Haydn ed al concerto per il cinquantenario dalla morte di W.Disney. Il coro “Note Insolite” è diretto, sin dalla sua nascita, dalla Prof.ssa Anita Degano.
Il Coro Voci Bianche “I CORIandoli” della Scuola Musicale Vivaldi di Bolzano raccoglie bambini e bambine di età dalla seconda alla quinta elementare. Nasce nel 2005 come Coro Voci Bianche dell’Istituto Musicale Vivaldi, e prende il nome di “I CORIandoli” nel 2016. Ogni anno il coro si rinnova con l’entrata di nuovi elementi e con il passaggio dei più grandi al coro giovanile, dando vita a gruppi con peculiarità vocali sempre diverse. Il coro partecipa a numerose manifestazioni, in collaborazione con altri gruppi della Scuola Musicale o autonomamente. Il repertorio comprende in misura diversa a seconda del livello delle singole annate brani didattici e brani del repertorio classico per voci bianche. Nel 2013 ha eseguito, insieme al coro Femminile e accompagnato dall’orchestra “Musici Prattici”, la raccolta “Song of Sanctuary” di Karl Jenkins. In occasione dell’inaugurazione del Mercatino di Natale di Bolzano del 2014 ha inciso l’inno della manifestazione. Nel dicembre 2015 ha eseguito la parte corale nell’opera “Nina pazza per amore”. Nel maggio 2016 ha partecipato ad un concerto monografico su Michael Haydn. Nel dicembre 2016, in occasione del cinquantenario dalla scomparsa di W.Disney, ha eseguito brani tratti dai suoi film. Ha partecipato ripetutamente alla produzione dei musical dalla Scuola Vivaldi (“Frankenstin”, “Tutti pazzi per Ötzi”, “Biscotti e parole”, “Cenerantola”). Ha inciso per alcuni anni il CD inerente al concorso “Scrivi la pace”. Il coro “I CORIandoli” è diretto, sin dalla sua nascita, dalla Prof.ssa Anita Degano.

Landesjugendchor (Italia)

Landesjugendchor
Il Landesjugendchor Südtirol è stato fondato nel 2010 con l’obiettivo di dare la possibilità a giovani cantanti di talento di conoscere, provare ed eseguire interessanti e stimolanti opere di letteratura corale. L’ensemble è sostenuto da Südtiroler Chorverband, Verband der Kirchenchöre Südtirols e Bereich Deutsche und ladinische Musikschulen. Analogamente alla Jugendsinfonieorchester Südtirol e alla Landesjugendblasorchester, il Landesjugendchor è diventato indubbiamente un’importante aggiunta al panorama corale altoatesino.
Il coro è attualmente composto da 36 cantanti provenienti da tutte le parti del Paese di età compresa tra i 16 e i 28 anni; tutti devono superare delle audizioni e seguire regolarmente dei corsi di formazione vocale. Per tenere conto delle diverse situazioni di vita dei membri (alunni provenienti da tutte le parti del paese, studenti di diverse università, lavoratori), le prove si svolgono esclusivamente nei fine settimana. Per noi è importante anche dare spazio alla dimensione sociale del canto corale, nonostante l’impegno delle prove. Per dare ai giovani la massima comprensione possibile del mondo corale, essi non solo sviluppano programmi di concerti a cappella ad ampio spettro, ma partecipano anche a diversi progetti.
L’obiettivo del Landesjugendchor Südtirol è quello di offrire ai giovani cantanti di talento l’opportunità di conoscere, provare ed eseguire interessanti e stimolanti opere di letteratura corale, nonché di offrire ai giovani l’opportunità di affrontare nuove sfide sotto la direzione di direttori e insegnanti di musica esperti, acquisendo così nuove e preziose esperienze nel campo musicale, che possono poi portare nel loro coinvolgimento con altri cori. Inoltre, il Landesjugendchor persegue l’obiettivo di formare futuri direttori di coro.

Chor der Musikschule Villnöß (Italien)

Il coro della scuola di musica Villnöß si esibisce ogni venerdì per un’ora presso la scuola di musica Villnöß. I bambini e gli adolescenti hanno tra i 10 e i 13 anni e frequentano la scuola di musica da diversi anni. Quasi tutti suonano anche uno strumento. I bambini si divertono a cantare ai concerti, ma anche a celebrare la messa in chiesa.

Lasido Singsquad (Italia)

Lasido Singsquad
Il canto è la culla dell’umanità e i bambini in particolare amano cantare. Cantare insieme in un coro è qualcosa di molto speciale, oltre a offrire opportunità formative molto preziose.
È proprio questo che ha portato alla fondazione di Lasido Music. Lasido è stato fondato da Bea de Wit e Johann van der Sandt per dare ai bambini l’opportunità di migliorare le loro capacità musicali e per garantire loro ulteriori possibilità educative musicali al di fuori dell’offerta educativa formale.
Il coro è aperto a tutti i bambini dai 5 ai 13 anni nelle diverse fasce di età.
Il coro, nella sua breve esistenza, ha già deliziato e sorpreso il pubblico con la sua espressività e il suo stile di canto unici.
Il coro richiede un elevato livello di impegno da parte dei bambini, e i bambini sanno bene che il coro può svilupparsi ulteriormente solo attraverso il loro impegno unito a una frequentazione diligente delle prove.
Le prove, d’altro canto, sono molto divertenti e si svolgono il venerdì pomeriggio per i bambini e i ragazzi tra i 5-13 anni in gruppi diversi!

Vitae Cantamus Girls Choir (Eunice High School, Bloemfontein, Sudafrica)

Vitae Cantamus Girls Choir
Il Vitae Cantamus Girls Choir è il coro ufficiale della Eunice High School for Girls a Bloemfontein, Sudafrica.
Il coro rappresenta la faccia del nuovo Sudfrica, orgogliosamente multirazziale e multiculturale.
Il coro vanta numerosi riconoscimenti nel recente passato, il più recente dei quali (settembre 2018) è il primo posto nel concorso corale “Sing in harmony”. Il coro vuole essere un veicolo per l’educazione olistica delle ragazze, favorendone la crescita verso l’età adulta attraverso il canto. Un aspetto secondario eppure speciale della missione del coro è il modo in cui esso riesce a toccare il pubblico con la sua musica a un livello sublime ed emotivo.

Vinzentiner Knabenchor (Italia)

Der Vinzentiner Knabenchor
La musica è sempre stata una parte importante dell’educazione al Vinzentinum. Per questo motivo, l’istituto ha avuto un coro maschile di voci bianche sin dall’inizio. I compiti del coro comprendono non solo la partecipazione alle celebrazioni liturgiche, ma anche esibizioni in occasioni mondane all’interno e all’esterno della scuola. Da allora, la partecipazione al coro si è rivelata molto popolare tra gli studenti, offrendo ai cantanti una vita più ricca attraverso prove, spettacoli ed escursioni di gruppo.
Dagli anni Novanta, il coro si è avvicinato sempre più spesso al pubblico, attirandone l’attenzione attraverso i suoi numerosi progetti. Attualmente, è l’unico coro di voci bianche in Alto Adige.

Vinzentiner Mädchenchor (Italia)

Der Vinzentiner Mädchenchor
Dal 1999-2000, il Vinzentinum vanta non solo un coro maschile di voci bianche, ma anche un coro femminile di successo. Fin dalla sua fondazione, il coro femminile è stato diretto da Clara Sattler e conta circa cinquanta membri di età compresa tra gli undici e i diciotto anni.
Negli ultimi anni, il coro ha raggiunto un notevole livello musicale, che si è palesato più volte nei concorsi di canto. Il repertorio del coro è ampio e spazia da canzoni classiche e melodie popolari a composizioni jazz e pop moderne.
Il coro si è fatto conoscere oltre i confini dell’Alto Adige attraverso vari progetti e performance, nonché grazie ai premi e ai riconoscimenti ottenuti. Il pubblico apprezza lo swing delle cantanti, la buona intonazione e gli elementi coreografici con cui esse infondono vita alle loro canzoni. Le ragazze del Vincentinum dimostrano la loro abilità anche in piccoli tour. Il coro femminile ha un rapporto speciale con “Pizzicanto”, il coro della scuola di musica Bergmannstraße di Dornbirn. I due cori infatti si visitano reciprocamente con regolarità.
I momenti salienti della carriera del coro femminile sono stati la partecipazione all’Harmoniefestival 2011″ a Limburg an der Lahn e due concerti in collaborazione con il famoso coro sudafricano Drakensberg Boys’ Choir.

BrummNet (Italia)

BrummNet
BrummNet è un coro maschile con sede a Brunico in Alto Adige. Il coro è nato nel 2003 come progetto della Scuola di Musica di Brunico con gli studenti di canto della direttrice Clara Sattler come suoi membri.
Il nome speciale di questo particolare coro maschile merita una breve spiegazione. Nel dialetto altoatesino, “BrummNet” sta per “perché no?”, è stata la risposta dialettale della direttrice del coro Clara Sattler a una richiesta di chiarimento. Ma “Brumm net” significa anche “non brontolare” e si può leggere come un invito, rivolto agli uomini del coro, a cantare in modo ordinato e sonoro. Fin dall’inizio, l’ensemble si è rivolto con particolare attenzione al repertorio sacro. Le esecuzioni di BrummNet nei servizi sacri sono caratterizzate da una sincera onestà ed espressività al servizio della musica e delle persone mediante il loro canto puro. Il coro, tuttavia, non è noto solo per la musica sacra, ma anche per le sue originali interpretazioni del repertorio popolare altoatesino e alpino.
Il coro ha ricevuto attenzione internazionale grazie al suo programma classico nell’ottobre del 2007 e nel novembre del 2016 in occasione del Gesamtiroler Wertungssingen. Oltre al premio del pubblico, la giuria ha assegnato a BrummNet il massimo dei voti, a testimonianza che attualmente questo ensemble occupa un posto di prestigio tra ciò che di meglio il mondo corale altoatesino ha da offrire. Un concorso e un tour hanno portato il coro al primo Swiss Alpenchorfestival di Brigg (CH) nel 2008 e all’Austria Cantat di Feldkrich (A) nel 2015. La discografia del coro è composta da due CD, il primo contenente musica altoatesina dell’Avvento e il secondo offrendo un ritratto del coro impegnato in un programma misto.
I cantanti maschi provengono da una vasta regione dell’Alto Adige e sono tutti professionisti, includendo banchieri, insegnanti, agricoltori, architetti e pensionati. Il coro si sforza di servire la musica corale come forma d’arte e si sforza, in ogni esibizione, di offrire agli ascoltatori un’esperienza piena e sincera attraverso la voce cantata.
Attualmente il coro è diretto da Clara Sattler, assistita da Johann van der Sandt.

Resonans (Sudafrica)

Resonans
Resonans è un ensemble vocale a cappella con sede a Pretoria in Sudafrica.
L’ensemble si è formato nel 2009 sotto la direzione di Jan Swanepoel. La maggior parte dei membri sono professionisti sopra i quarant’anni e sono amici da più di venticinque anni (tra essi, ci sono quattro coppie!); essi hanno cantato insieme nel coro universitario di Pretoria Tuks Camerata e nel coro da camera Singkronies sotto la direzione dei maestri Petru Gräbe e Johann Van der Sandt. L’attuale direttore è Herman Swanepoel.
Questo gruppo di cantanti esperti comprende, tra i suoi membri, direttori di diversi altri cori.
Il gruppo interpreta una varietà di stili musicali: opere corali classiche, composizioni corali contemporanee, arrangiamenti sofisticati di popular music e musica in stile barbershop.
Si esibiscono regolarmente con altri cori, tra cui l’annuale Festival dei cori da camera, e si sono già esibiti con il Drakensberg Boys’ Choir in “Music in the Mountains” e “Christmas in the Berg”.
Hanno realizzato numerose collaborazioni con altri artisti vocali, per esempio nella produzione “Kersklanke” con Petru Wessels e Carel Trichardt, e si sono esibiti con la nota artista afrikaans/olandese Jannie Du Toit.
Effettuano regolarmente registrazioni come background vocalist per conto di diversi artisti sudafricani.
Sono considerati uno dei principali cori da camera del Sudafrica e degni ambasciatori della scena corale sudafricana.